La sicurezza vien giocando

La gamification (usare le dinamiche di gioco in contesti non ludici) è sempre più diffusa. anche nel campo della sicurezza.

Quando si parla di giochi non stiamo pensando necessariamente ai bambini: la gamification riguarda tutte le età, e promuove comportamenti e stili di vita corretti, dall’attività fisica all’alimentazione, fino alla sicurezza stradale.

In ambito di sicurezza stradale decine di app e progetti ormai seguono questo principio, che prevede di ottenere risultati virtuosi attraverso attività di gioco.

Giocando s’impara

Già da anni esistono simulatori di guida estremamente realistici: lo scopo del gioco è rispettare il codice e guidare correttamente. Molte scuole guida li hanno introdotti con successo.

La differenza principale tra i videogiochi di guida tradizionali e i simulatori è che nei primi, di solito, si deve arrivare primi, correre più veloci, affrontare missioni estreme e addirittura, in qualche caso (uno su tutti, GTA), commettere reati di vario tipo.
Nel secondo caso, lo scopo del gioco è… godersi il paesaggio, rispettare il codice e imparare a guidare.
Ovviamente non possono sostituire, ma solo integrare, le vere lezioni di guida.

Simulatori: un mondo da scoprire

Lungi dall’essere noiosi, questi “giochi” possono insegnare qualcosa anche ai guidatori più esperti.
Alcuni sono in vendita, altri si giocano direttamente dal web, per alcuni è necessaria una periferica con i comandi (ottimo il volante Logitech 27), altri funzionano con le freccette della tastiera.
Non solo: ne esistono di vario tipo, che simulano la possibilità di guidare ogni tipo di mezzo meccanico, quindi potete anche sbizzarrirvi a “imparare” a guidare un treno o un aereo, cosa che solo in pochi riescono a fare nella realtà.

I migliori Driving Games per auto

Tra i più interessanti, sicuramente Rigs of Rods, gratuito e scaricabile liberamente su PC, che permette di fare prove su strada in 3d di ogni tipo di veicolo.
Un altro simulatore valido è Driver Education e si trova sul sito Learn4good.
Il sito è in inglese, ma questo non è un problema: il simulatore è del tutto comprensibile.
Cambiando prospettiva, 2D Driving Simulator insegna a parcheggiare e a non sbagliare strada, con uno sguardo dall’alto e vari livelli di difficoltà.

Dove osano i parcheggiatori

La capacità di parcheggio è evidentemente un tema sentito: Expert Parking ne ha fatto la sua ragione sociale.
Dato che è possibile anche danneggiare e ammaccare la propria e altrui carrozzeria, immaginiamo che sia utile anche come antistress, se usato nel modo sbagliato.
Ma non è l’unico: il sito The Parking Games ne ospita molti, dimostrando che il bacino di utenza dei parcheggiatori imbranati è densissimo.
Più seriamente, DriversEd, un gioco online, si è dedicato alle regole della strada ed è consigliato per preparare l’esame della patente, sia teorico che pratico.

Trattori, TIR e aerei

I simulatori sono una categoria di giochi molto particolari, con un pubblico di autentici appassionati e – a parte quelli online e gratuiti di cui abbiamo parlato – piuttosto costosi.
Tra quelli più bizzarri, ma anche più belli in assoluto, c’è Farming Simulator 2017, un successo mondiale legato al mondo delle macchine agricole.
Se avete sempre desiderato guidare trattori e mietitrebbia, vi darà gioie indicibili, anche grazie alla grafica piacevolissima.
Ma non finisce qui: l’Euro Truck Simulator 2 vi mette a bordo di un TIR, mentre l’X Plane 11 vi farà capire quanto è difficile fare il pilota di aereo. E il treno? Niente paura, c’è anche quello!

Su è giù per i binari del tempo

il TS 2017 della Dovetail Games, dedicato alle ferrovie, secondo gran parte degli appassionati il più bel simulatore per chi ha sempre voluto guidare un treno espresso.
Il campo ferroviario è però molto gettonato: ci sono decine di simulatori, ognuno dedicato a un particolare modello di treno o a una linea storica.
Il mio preferito è il TS19 Old West Railroadin’, che ci mette alla guida di una fantastica locomotiva del 1860, in giro per il selvaggio West, unendo alla gioia della simulazione l’emozione di un vero tuffo indietro nel tempo.

Autobus… e spazzatura!

Per chi ha sempre voluto guidare un autobus, ma senza la seccatura della gente che urla, strepita e non paga il biglietto, c’è una buona scelta: i migliori sono OMSI 2 e Bus Simulator 16.
Ma il premio per l’inventiva lo vince un gioco dedicato a una nicchia di mercato davvero particolare: il Garbage Truck Simulator, che ci mette al volante di un camion della spazzatura.
Fedelissimo a livello grafico, perde forse qualcosa dal punto di vista olfattivo, rispetto a un’esperienza reale… ma, insomma, non si può avere tutto!

Retrogaming e sicurezza

Uno dei primissimi videogiochi dedicati alla sicurezza stradale fu Game de Check! della SEGA Master System, realizzato nel 1987. Uno dei videogames più rari del mondo, venduto a un collezionista per 360mila dollari!

Ma probabilmente il più famoso di tutti i retrogame che accennava al tema è stato Frogger. Il giocatore doveva far attraversare una strada molto affollata a una simpatica ranocchia.

Non aveva alcuno scopo prettamente educativo, ma devo dire che a volte, da pedone, ti sentivi un po’ nella stessa situazione. Chissà che non abbia fatto riflettere qualcuno sulla pericolosità delle strade…

La sicurezza è un gioco

Già dal 2014 il progetto S-Drive della Samsung accennava alla possibilità di premiare i comportamenti virtuosi alla guida con sconti e offerte, mentre qualche anno dopo Smartphoners ingaggiò i suoi utenti premiando con punti spendibili in buoni carburante i guidatori che evitavano di toccare il cellulare durante la guida.

Tra le novità più curiose, da segnalare il Santino Safety System, un classico santino applicato al cruscotto che, non appena vi si avvicina lo smartphone, blocca notifiche e chiamate e invia automaticamente un messaggio a chi le ha inviate, specificando che la persona chiamata è alla guida e non può rispondere.

SmanApp: la novità del 2021

Seguendo i principi della gamification, nel 2021 è nata SmanApp, la prima app che premia chi guida bene.

SmanApp calcola km, velocità e stile di guida premiando i partecipanti con offerte speciali, buoni acquisto e altro. Ma non si limita a questo!

  • Guadagna punti con le guide senza dover guardare lo smartphone grazie alle segnalazioni vocali.
  • Raccogli badge a seconda dei tuoi progressi: i badge di SmanApp premiano la continuità dei comportamenti virtuosi alla guida.
  • Con le classifiche mensili puoi sfidare la community dell’app, diventando il Top Driver del mese nelle categorie Safe Drive e Safe Zone.
  • Ottieni più punti attraversando le Safe Zone, aree della città dove guidare con particolare attenzione,
  • Guadagna punti anche dal divano di casa con i giochi di SmanApp!
  • L’ultima novità sono le aste, che mettono in palio i premi più ambiti: elettronica, buoni acquisto di carburante, abbigliamento e altro ancora. Chi offre di più?

Leggi anche:

Quando esci dal mondo della guida virtuale e torni in quella reale, ricordati di accendere SmanApp, la prima app che ti premia quando guidi BENE.

Scarica SmanApp

la Prima App Per la Tua Sicurezza Stradale

PS: Non sono un esperto dell’argomento, che però mi ha incuriosito tanto da volergli dedicare un articolo. Non sarebbe stato possibile scriverlo senza attingere a qualche fonte: se ho scritto qualcosa di corretto, è merito loro, se ho sbagliato qualcosa, è colpa senz’altro mia. Ecco le più importanti.